Blog del Panificio Chicco
sfondi




AnimazioneBottega Esterno negozio Interno negozio

Panificio Teresa e Claudio Chicco home page

Debito, crisi, denaro, guerre, Nuovo Ordine Mondiale...

La proprietà letteraria degli scritti riportati in questo sito è di Claudio Chicco, Via Rivalta, 3/b BEINASCO (TO), il quale ne permette la citazione di brani, citando fonte ed autore e NON ne permette il SUNTO, se non in una versione concordata con l'autore. Per questo fine usare l'apposito form " contatti". Gli articoli pubblicati nel sito possono essere non attendibili. Non mi assumo alcuna responsabilità per contenuto degli articoli di altri autori. La responsabilità dei testi e del loro contenuto è unicamente dei rispettivi autori. Eventuali commenti postati sono a responsabilità di chi li ha postati.
Questo sito NON viene aggiornato con regolarità periodica, per cui NON può essere considerato una testata giornalistica di informazione. Quello che viene espresso dall'autore è libera opinione dello stesso autore, garantita come diritto dall'Art.21 della Costituzione Italiana.

Blog del Panificio Teresa e Claudio Chicco

Krumiri.

      Nessuno, credo, sia in grado di dire dove siano nati questi biscotti "siringati" dal gusto delicato. Qualche conoscente mi assicura che siano di Casale Monferrato. Di sicuro, Riccardo Bacchelli, nel suo monumentale romanzo storico, Il mulino del Po, ci racconta dove nasce questo nome:


      "Così proprio in quegli anni, il rumore di dicerie e di polemiche per la spedizione francese in Tunisia, divulgando il nome delle tribù krumire, stava, nel giro di qualche anno, per farlo applicare nel modo e a chi si sa[...]" [1] Il mulino del Po Volume terzo "Mondo vecchio sempre nuovo" di Riccardo Bacchelli. Edizione Oscar Mondadori 1979 pagina 465.

       Come poi questo nome, affibiato a coloro che profittano delle proteste e rivendicazioni sindacali altrui, la solita guerra tra poveri, sia poi stato dato a dei biscotti, certamente del nord d'Italia, nessuno può dirlo con sicurezza. Certo l'accostamento risulta essere curioso!
      A meno che, in origine, si sapesse con certezza che i biscotti sono nati in paese o città accusate di fornire alternative di manodopera, nei luoghi ove questa mancava a causa di protese e rivendicazioni. Ma questa rimane soltanto una mia ipotesi campata in aria, senza alcun supporto di prova certa.

       "Paste 'd melia".       Credo sia ovvio, già dal nome, che si tratta di un dolce indiscutibilmente piemontese.
      Tecnicamente parlando, si tratta di una "pasta frolla", come i "Krumiri" e le "Esse di cioccolato"...[click per continuare a leggere]...
In sostanza si tratta dell'ennesima versione di pasta frolla, diversa però per composizione e consistenza, da quella usata per produrre torte e crostate, Crostate.       Queste torte sono le più semplici da fare, tanto che ogni massaia, ogni persona che cucini è in grado di prepararle.
       Tutto quello che serve è una buona ricetta per la "pastafrolla". Quest'ultima è una pasta a base di farina, molto ricca di burro, uova e zucchero.
      Oggi su "internet" se ne possono trovare infinite versioni, tanto ...[click per continuare a leggere]...
oppure piccoli biscotti piatti, Frollini.       Non c'è cha da dare sfogo alla fantasia, per produrre i biscotti di pasta frolla, in forme varie e altrettanto varie decorazioni.
       Tutto quello che serve è una buona ricetta per la "pastafrolla". Quest'ultima è una pasta a base di farina, molto ricca di burro, uova e zucchero.
      Oggi su "internet" se ne possono trovare infinite versioni, tan...[click per continuare a leggere]...
o dalla versione tutta piemontese delle Paste 'd melia, "Paste 'd melia".       Credo sia ovvio, già dal nome, che si tratta di un dolce indiscutibilmente piemontese.
      Tecnicamente parlando, si tratta di una "pasta frolla", come i "Krumiri" e le "Esse di cioccolato"...[click per continuare a leggere]...
ovvero la versione di frolla con aggiunta di mais.
      Questi biscotti necessitano di una siringa metallica di forma cilindrica, in grado di estrudere la pasta in lunghe strisce di forma generalmente dentellata, stellata, del diamentro di circa un centimetro, che vengono poi tagliate della lunghezza desiderata e disposti su teglie in forma leggermente ricurva, allo stesso modo come si procede, ma dando poi forme diverse, circolari per le Paste 'd melia, a forma di piccola esse per le "Esse di cioccolato".
"Esse di cioccolato".       Gli "Esse di cioccolato" sono una variante della pasta frolla usata per i "Krumiri".
      In sostanza l'unica differenza rispetto alla pasta frolla dei "Krumiri", consiste nell'aggiunta di cacao. Poi ognuno ha la sua ricetta per ogni tipo di bisc...[click per continuare a leggere]...

       Una variante dei krumiri, quelli della fotografia, consiste nel formarli ad "U", bagnandone poi le estremità nel cioccolato. Questi ultimi, nella mia lingua, si chiamano ciapin, ovvero: ferri di cavallo.


      Krumiri.


      Ingredienti:
      Farina di grano tenero '0', burro, uova, zucchero, bucce d'arancio grattugiate, vanillina.


       Note:
       [1] Il mulino del Po Volume terzo "Mondo vecchio sempre nuovo di Riccardo Bacchelli. Edizione Oscar Mondadori 1979 pagina 465.

Commenta questo articolo.

       Tengo molto ad avere commenti e riscontri, anche, soprattutto, da chi non concorda con quanto scrivo.
   Il fatto di dover inserire la mail non ti spaventi: NON SARAI PERSEGUITATO DA NESSUNA "MAILING LIST", ne' tantomeno, la tua mail sarà venduta a scopo commerciale ne' pubblicata.
       Ricordo brevemente le regole base di qualsiasi blog:
       Niente insulti e volgarità (verranno cancellati commenti di questo tipo!).
       Dopo aver premuto "INVIO", verrai reindirizzato ad una pagina nella quale devi postare le lettere delle immagini, per dimostrare di non essere un robot.
       Se tutto va a buon fine, verrai nuovamente reindirizzato alla pagina che hai commentato, con in fondo, dopo questo "form", il tuo nuovo commento.

Nome utente (Obbligatorio *)

Cognome
(Se vuoi apparire te stesso!)

Indirizzo email (Obbligatorio * - Tranquillo! NON verrà pubblicato.
La mail la devi mettere in ogni altro blog!)


Blog del Panificio Chicco Debito, crisi, denaro, guerre, Nuovo Ordine Mondiale...

La proprietà letteraria degli scritti riportati in questo sito è di Claudio Chicco, Via Rivalta, 3/b BEINASCO (TO), il quale ne permette la citazione di brani, citando fonte ed autore e NON ne permette il SUNTO, se non in una versione concordata con l'autore. Per questo fine usare l'apposito form " contatti". Gli articoli pubblicati nel sito possono essere non attendibili. Non mi assumo alcuna responsabilità per contenuto degli articoli di altri autori. La responsabilità dei testi e del loro contenuto è unicamente dei rispettivi autori. Eventuali commenti postati sono a responsabilità di chi li ha postati.
Questo sito NON viene aggiornato con regolarità periodica, per cui NON può essere considerato una testata giornalistica di informazione. Quello che viene espresso dall'autore è libera opinione dello stesso autore, garantita come diritto dall'Art.21 della Costituzione Italiana.